Più di mille parole – George Perec e la fotografia

BambinaGetzler-Si dice che le fotografie valgano più di mille parole. Già ma quante parole, cose, emozioni, significati può effettivamente essere contenuto in un singolo fotogramma? A dare una risposta a questa domanda ci provò nell’ottobre del 1974 George Perec.

Lo scrittore francese, fondatore del movimento OULIPO, si cimentò per tre giorni di seguito a descrivere con le parole un luogo a lui familiare: Place  Saint Sulpice  a Parigi. Lo fece in collaborazione con l’amico Pierre Getzler che invece scattò rapidamente qualche foto della piazza. Il tentativo di Perec di descrivere minuziosamente il luogo prescelto produsse circa 40 pagine di annotazioni, un lungo elenco molto meno efficace delle istantanee di Getzer, che era riuscito in pochi minuti a racchiudere in alcuni fotogrammi tutto ciò o la quasi totalità delle cose presenti.

Una resa della scrittura, della parola di fronte alla fotografia. Nelle foto c’era molto di più di quanto non fosse riuscito a descrivere lo  scrittore. Il rapporto diretto con la realtà  dell’apparecchio fotografico, non mediato dalla ragione, aveva vinto. La possibilità, anche inconscia,  di scegliere, di selezionare ciò che recepiamo attraverso i nostri occhi ed elaboriamo attraverso la nostra mente, aveva inevitabilmente condensato l’esperienza visiva riportata da Perec sulla carta.

Nulla può però la fotografia quando, rispetto alla cosa rappresentata, occorra ipotizzare un prima ed un dopo. Il tempo congelato dalla fotografia, prelevato dal flusso continuo della vita, per essere espanso in un futuro o in un passato ha bisogno della nostra mente. Cosa abbia fatto la bambina immortalata nella fotografia di Getzer prima o dopo quell’istante, nessuna fotografia potrà mai dircelo. Soltanto noi possiamo ipotizzare questo tempo esterno al fotogramma.

Questo George Perec  lo sapeva bene, come sapeva bene che una immagine può svelarci solo il cosa ma non può addentrarsi da sola nell’ignoto del come e del perché.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...